LEZIONE N.1: STOP SOLDI PUBBLICI ALLA SANITA’ PRIVATA (GENIUS LOCI COMPRESA).

IL BUSINESS DELLA LOMBARDIA E’ SEMPRE STATA LA SANITA’, UNA VOCE DI SPESA CHE ARRIVA FINO AL 70% DEL BILANCIO REGIONALE.

Illustri politici lombardi, hanno sempre avuto un ottimo appeal con la sanità, ricordate?

Tutti sappiamo, avendoli visitati o provati personalmente, che spesso gli ospedali pubblici locali non sempre offrono un servizio all’altezza, per mancanza di materiali e personale e talvolta sono anche sporchi, soprattutto nei Pronto Soccorso

E’ giunto quindi il momento di dirottare le risorse pubbliche agli ospedali pubblici, BASTA FORAGGIARE CON SOLDI PUBBLICI LE SOCIETA’ PRIVATE!

Le strutture private, a parità di prestazioni convenzionate, costano al Servizio Sanitario Nazionale spesso di più, anzi fino a TRE VOLTE DI PIU’, lo denunciava già nel 2015 Milena Gabanelli (link).

Per di più la maggioranza delle strutture private non offrono tutti i servizi di un ospedale pubblico come ad esempio il Pronto soccorso o i posti letto per terapia intensiva, perchè ritenuti economicamente poco redditizi.

La prima lezione dunque che impariamo dal Corona Virus è che i soldi pubblici devono sostenere la sanità pubblica;.

Se i privati vogliono costruire tra Mesero e Marcallo con Casone, la famosa Cittadella della Salute, il progetto GENIUS LOCI (link), la facessero con i i loro soldi!

A proposito di soldi pubblici, proprio sulla convenzione tra pubblico e privato per la realizzazione di questa famosa cittadella ci sono cose che ancora non ci tornano dal 2017:

MESERO E MARCALLO CON CASONE: EFFETTO FLASHBANG?

Lo staff di Malagenta.it