ATP Ampliamenti Troppo Particolari ( Parte I)

Vogliamo cercare di far capire alla gente comune , con una considerazione necessariamente un po’ tecnica, come utilizzando certi “stratagemmi” leciti, ma un po’ border line, si possa costruire su terreni agricoli, “spostare” strade pubbliche già tracciate , insomma mettere in piedi un bel business.

La zona è il Comune di Marcallo con Casone, l’area di interesse è quella ricompresa tra la via Galileo Ferraris e la via A.Einstein denominata ATP 04.

I protagonisti della vicenda che andremo ad analizzare nel dettaglio sono:

Il Comune di Marcallo con Casone, feudo del leghista Massimo Garavaglia e consorte (link)

Per inciso nelle famose 17 domande che avevamo posto al Massimo (link) , la numero 16 chiedeva:  Quali rapporti ha con i Sigg. Alessandro Boris (link)  e Terenzio Crippa (link) ?

Ebbene, in questa analisi vedremo che i rapporti con il Terenzio Crippa sono davvero buoni, ed infatti è lui il secondo protagonista della nostra vicenda con la società che ha messo in piedi con la nipote Elena, Le Case di Elena srl appunto.

Il terzo protagonista è la società CENTRO GRAFICO DG che ha sede legale a Bergamo ma opera in Marcallo con Casone in via Einstein

Il Quarto protagonista è lo studio ZEROTRE dell’Ing. Angelo Garavaglia di Bernate Ticino che ha curato il progetto di ampliamento.

E’ da notare che nell’ennesimo attacco contro i Sandon, i “Discepoli del Terenzio” si fanno assistere dall’ing. Garavaglia… proprio come il loro “maestro”(link) .

Tutti i protagonisti di cui sopra sono ben riassunti nel documento del 2015 che trovate a questo link e che avevamo già pubblicato sul nostro sito nel 2016 ( link)

Nel caso in esame, riguardante l’ampliamento industriale di Marcallo, si è provveduto ad utilizzare una legge molto interessante: Il d.p.r. 160/2010 «Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive SUAP), ai sensi dell’articolo 38, comma 3, del decreto-legge n. 112 del 2008, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 133 del 2008.»

Semplificando possiamo dire che in virtù di questa legge un’azienda, a cui gli affari vanno bene e che necessita di espandersi, può ampliarsi sui terreni agricoli adiacenti attraverso un procedimento semplificato (SUAP).


L’azienda interessata può chiedere al responsabile dello sportello unico delle attività produttive – (SUAP) – la convocazione, ai sensi delle statuizioni contenute nella legge 241/1990, della conferenza di servizi, dove dimostrare, documenti e progetto alla mano, la necessità di procedere all’ampliamento della propria struttura di produzione, e, dunque, la necessità di modificare lo strumento urbanistico per consentire detto intervento.
Nell’ipotesi in cui la richiesta del richiedente dovesse incassare il parere favorevole della conferenza dei servizi (il quale deve necessariamente prevedere l’assenso espresso, in quella sede, dalla Regione), il verbale della seduta è trasmesso al Sindaco o, se istituito, al Presidente del consiglio comunale affinché questi lo sottoponga al voto del consiglio comunale, alla prima seduta utile, per l’approvazione.

…continua

Lo Staff di Malagenta.it